[insoluti maledetti] I tuoi soldi sono come i soldatini…

quando li mandi fuori devono tornare al campo con dei prigionieri. Quindi i soldi devono uscire dall’azienda e devono rientrare inseme ad altri soldi.

Questo è un principio finanziario che applichiamo insieme adesso ai tuoi impianti o macchinari che devi consegnare.

Ok uno dei tuoi problemi è avere più clienti ma ne parliamo un’altra volta perché è inutile portare in azienda nuovi clienti se poi te la prendi in quel posto con i pagamenti.

Anche se pensi di lavorare correttamente con le banche ma in realtà non ti fanno un favore perché magari gli hai dato qualcosa in garanzia e quindi sei tu che fai un favore a loro.

Il termine “soldatini” l’ho copiato e lo ha inventato un investitore che si chiama Kevin O’Leary ma noi rimaniamo pure con i piedi per terra. Quando hai tempo va i poi a vedere chi è:  https://en.wikipedia.org/wiki/Kevin_O%27Leary

Se non hai garanzie dai tuoi clienti, come fai a rischiare i tuoi soldati tutti i giorni! A furia di dirlo, un giorno mi metterò a vendere quei servizi – hai presente quelli delle visure ai clienti per capire la loro affidabilità? Ecco, quelli.

Guarda cosa fanno in altri settori e impariamo

Hai un amico nel settore auto? Loro dicono “pagare cammello, vedere cammello” ma non vendi al dettaglio e quindi la più adatta è sicuramente questa del settore trasporti: “prima parte il camion e prima stacchi fattura.”

Lo dico per te, è ora di togliere ai clienti questo vizio dei 90/120/180. Anche se danno l’anticipo, non è sufficiente.

Ecco dove devi spremere il tuo cervello e tirare fuori la soluzione per farti pagare prima di come fai oggi

Studia il modo di attaccare al tuo puro lavoro pratico di costruttore, un servizio il più possibile straordinario, ordinato, pulito rispetto agli scarpari della tua concorrenza. Leggi sotto altre informazioni

Lascia il cantiere più pulito di prima anche se ti costa ore di lavoro, produci carta e tieni sempre al corrente il tuo cliente per iscritto in ogni tua operazione, proprio come fosse un cartellino del ciclo di lavoro (scusami se sono perito meccanico).

Come fa il cliente a contestarti qualcosa se sei così preciso? Anzi, parlerà e si vanterà con gli altri imprenditori di come è stato intelligente a scegliere la tua azienda. Infondo non è proprio il buon passaparola quello che cerchi! Altro che marketing. Vai vestito bene a parlare con il cliente, anche vestito da lavoro, ma pulito e ordinato.

E’ questo l’atteggiamento che ti fa percepire come completamente diverso e migliore dai concorrenti.

Altro principio fondamentale  da fare subito se il primo è troppo complicato.

Cerca di velocizzare e semplificare tutte le operazioni in azienda, la roba preassemblata per il cantiere deve uscire fuori prima possibile da quando hai preso l’ordine del cliente e staccare SAL come se non ci fosse un domani (stato avanzamento lavori). A clienti buoni.

A volte tu o il tuo commerciale non riuscite a vendere altro allo stesso cliente se prima non ha ricevuto la fiducia del primo lavoro. Sai bene che il principio non è vendere una cosa a clienti sempre nuovi, ma cercare clienti ripetitivi che ricomprino nel più breve tempo possibile.

Avrai già letto qualcosa su ventilatoreveloce a proposito di fare poche cose ma bene. Se stai facendo un lavoro completamente nuovo, per te sconosciuto, è normale che ci metterai una vita a consegnarlo e intanto è quasi arrivato il momento di pagare il ferro ed è ancora tutto nel tuo capannone e non in quello del cliente.

In sintesi funziona così: più esci veloce con la tua roba, prima i soldatini tornano con i prigionieri sul conto corrente.

“A la prochaine fois!”

Giò PASQUALE

g.pasquale@ventilatoreveloce.it

 

The following two tabs change content below.
Avatar

Giò Pasquale

Gli amici mi chiamano Giò, lavoratore tenace e papà di Irene; sempre alla ricerca di modi per velocizzare le attività perchè "il tempo vale più del denaro." - Contattami nella chat in basso a destra, dove c'è scritto: Domande?

Lascia un commento

Powered by themekiller.com